Feed RSS

Neverwhere: “Alonetogether”

Alonetogether frontNeverwhere è il progetto solista del torinese Michele Sarda, bassista di New Adventures in Lo-Fi e Caplan, chitarrista degli American Splendor. Una parlor guitar, una voce malinconica e poco altro per un cantautore che sceglie la strada più semplice e onesta per raccontarsi.
Il progetto prende forma quando una versione demo del brano Christmas eve lonesome bitterness blues viene inserita nella compilation natalizia edizione 2014 di Polaroid – un blog alla radio. Dopo numerosi live, tra cui un’apertura per la band americana Frontier Ruckus, Michele decide di concentrarsi sulla registrazione dell’album d’esordio Alonetogether in uscita per Dotto.
Alonetogether è la storia di quanto vissuto dal suo autore negli ultimi anni. È sentirsi rinnegati e oscillare tra la fierezza di essere diversi e il disgusto per se stessi, è cercare conforto a un male che sembra non avere nome né forma, è camminare senza meta per scrollarsi di dosso i pesi che ti schiacciano, riuscendo finalmente ad alzare gli occhi al cielo.
Alonetogether è un viaggio in 11 tappe: dall’intimità acustica al fragore delle distorsioni, da riverberi avvolgenti a sfuriate a denti stretti.
Il video del singolo che precede l’uscita dell’album, Ask the stars, è diretto da Luca Vigliani, con illustrazioni di Chiara Allione.
Alonetogether è stato registrato, prodotto e mixato da Loris Spanu, Enrico Viarengo e Michele Sarda negli studi Dotto, a cavallo tra il 2015 e il 2016.

Streaming bandcamp https://dotto.bandcamp.com/album/alonetogether

“Ask the stars” videoclip https://www.youtube.com/watch?v=w6VMiluOKP8

Il Vuoto __ Failor – “Senseless Painful Lives in Tears” (Split album)

Inserito il

ArtworkIl Vuoto e Failor annunciano l’uscita dello split album “Senseless Painful Lives in Tears”, disponibile in data 9 Giugno 2016.
L’album, contenente 2 lunghe tracce, sarà inizialmente rilasciato esclusivamente in formato digitale sulle rispettive pagine delle band.
Il Vuoto, nella sua parte “Tears-I-Cleansing-Touch”, suona una fusione di drone doom/depressive post-rock con elementi ambient, mentre i Failor contribuiscono con una sognante e ipnotica traccia space ambient/noise intitolata “A Week In Modern Life”.
Lo splendido artwork del disco è stato realizzato da E., chitarra, effetti e mixing dei Failor. Buon viaggio.

 
INFO
USCITA: 9 Giugno 2016
PROVENIENZA: Il vuoto (Piacenza) / Failor (centro Italia)
GENERE MUSICALE: Il Vuoto – Funeral Doom Metal/Drone influenze: Nortt, Sunn O))), Shape of Despair e Monumentum
Failor: dark space ambient influenze: Burzum, Coil, Thergothon, Tangerine Dream e Ash Ra Tempel
FACEBOOK: https://www.facebook.com/ilvuotodoom/https://www.facebook.com/failorproject/
CONTATTO MAIL Failor failorambient@libero.it
TEASER: https://www.youtube.com/watch?v=0cV3UATH0fM
STREAMING e DIGITAL DOWNLOAD: https://ilvuoto.bandcamp.com/https://soundcloud.com/failor-project

Hazan: rassegna stampa in tempo reale

Inserito il

File_000VIDEOCLIP “Sulla Pelle”: Anteprima Rockambula Music Reviews 2.0 – Mescalina Music Letter Mei Web System Failure Andergraund

SPECIALI: Playlist Giugno Osservatori Esterni 

Design: rassegna stampa in tempo reale

Design foto 2

NEWS: In The Flesh Music Reviews 2.0 Radiocoop – Sounds Good Webzine 

RECENSIONI: System Failure Audiofollia – Traks Iyezine – Micsu Rockit

INTERVISTE: System Failure 

SPECIALI: Meltin’ Dub compilation 10 dischi in free download 

HLFMN: ”metamorphosis” EP

metamorphosis_coverA distanza di un anno dall’ultimo lavoro, HLFMN al secolo Paolo Michelini, torna con un nuovo Ep intitolato ”metamorphosis”, pubblicato da Dyrwalk (label fondata dal DJ e produttore Dyno) e composto da 3 brani originali + 2 remix dello stesso Dyno.
“Ascoltando metamorphosis si ha la sensazione che si sia squarciato il velo. È un talento che ha trovato il proprio nord, nelle pieghe ambientali più delicate, negli arpeggi elettronici più eleganti, nella creazione di spazi e armonie dal sapore esotico. Ambient cosmica per menti dall’intelligenza fertile.” (auralcrave.com)

 
INFO
USCITA: 11 Maggio 2016 LABEL: Drywalk
PROVENIENZA: Sant’Elpidio a mare (FM)
GENERE: elettronica, dubstep, triphop
FACEBOOK: https://www.facebook.com/HLFMN/
CONTATTI: hlfmn.music@gmail.com
STREAMING e DIGITAL DOWNLOAD: https://hlfmn.bandcamp.com/album/metamorphosis-ep

 
TRACKLIST
1-Black Tear
2-The Self
3-Flows
4-Black Tear (Dyno remix

Design: “DSRMX”

coverDSRMX è il nuovo album di remix dei marchigiani Design, una delle migliori espressioni del rock elettronico made in Italy. Arriva a 9 mesi dall’ultimo lavoro in studio, “Daytime Sleepwalkers”, e contiene 10 versioni remix di 9 brani estratti appunto da quest’ultimo lavoro ad opera di altrettanti artisti della scena elettronica tricolore.
“Volevamo instaurare una sorta di dialogo con gli artisti che hanno gentilmente collaborato alla realizzazione del disco, lasciando loro carta bianca nel lavorare sui nostri brani, in modo da esaltare la loro visione personale della musica attraverso le basi fornite dai nostri pezzi, modus operandi che ci permette inoltre di allargare gli orizzonti del nostro percorso musicale e di farci conoscere a un pubblico diverso dal nostro. Pensiamo che quando un brano è valido e funziona non perda il proprio fascino anche vestendo “abiti diversi”. In questo caso ci siamo avvalsi di “stilisti” straordinari e il risultato finale ha sorpreso anche noi. Fino alla fine avevamo timore che i diversi stili degli artisti coinvolti avrebbero potuto far suonare DSRMX come una sorta di album “scollegato”, mentre alla fine ne è venuto fuori un disco vero e proprio che non ha perso lo “spirito” e il concept legato al lavoro d’origine “Daytime sleepwalkers”, anzi, in un certo senso ne ha amplificato la potenza rendendo ancora più oscura l’atmosfera necessaria alla base del nostro disco.
Tre degli artisti coinvolti erano già presenti come featuring in “Daytime sleepwalkers”, ovvero NREC, KMfromMYills e Alessandro Apolloni.
Gli altri, YOUAREHERE, The Natural Dub Cluster, HLFMN, K.LUST, Michele Caserta (Drama Emperor), invece li abbiamo contattati dopo aver ascoltato e dopo essere rimasti decisamente colpiti dai loro ultimi lavori in studio.
Sotto l’acronimo di BOB si nasconde invece il nostro batterista, Roberto Cardinali, che ha voluto rivisitare in modo del tutto personale la nostra “Guilty Pleasure”.

 
INFO
USCITA: 2 Giugno 2016
PROVENIENZA: Castelfidardo (Ancona)
GENERE: New wave\industrial\alternative rock
FACEBOOK: https://www.facebook.com/designofficial
CONTATTI: designrockband@gmail.com
STREAMING e DIGITAL DOWNLOAD: https://designrockband.bandcamp.com/album/dsrmx-2

Ascolta “Daytime Sleepwalkers”, pubblicato a settembre 2015 per This is Core records https://soundcloud.com/designrockband/sets/design-daytime-sleepwalkers

Dal 2 giugno distribuito in digitale su Tunecore.com

 
TRACKLIST
1 – Nrec – V00D00 D0LL
2 – HLFMN – L0V3 = F1CT10N
3 – KMfromMYills – D4YT1M3 SL33PW4LK3R5
4 – The Natural Dub Cluster- 5HY D4NC3R
5 – Alessandro Apolloni – Composer- M4YB3
6 – K.lust- FL0R3NC3
7 – Michele Caserta- 50 CRU3L
8 – BOB – GU1LTY PL345UR3
9 – HLFMN – V4MP1R35 0N TH3 B34CH
10 – YOUAREHERE – V00D00 D0LL

Salvo Mizzle: “Belzebù Pensaci Tu”

front“Belzebù Pensaci Tu” è il nuovo album di Salvo Mizzle, seconda fatica discografica dopo “Via Zara” del 2013.
Un album che conferma la grande capacità di scrittura dell’artista pugliese, maturo nei testi e negli arrangiamenti, ma che non perde l’urgenza e l’imprevedibilità tipici di chi ha qualcosa di prezioso da raccontare.
Le influenze sono molteplici: si spazia dai pianoforti del cantautorato italiano tardo anni ’70 alle dilatazioni del post rock, dal folk sperimentale al pop più sognante. Il tutto filtrato tramite uno stile unico e personale, una sorta di cantautorato rock diventato negli anni il marchio di fabbrica del songwriter foggiano.

Lo stesso Salvo Mizzle descrive “Belzebù Pensaci Tu” così:

 
E‘ un album fatto di tante domande e tante riflessioni. Sull‘imprevedibilità degli eventi.
Sull’inutilità del cercare un significato a tutto, perché farlo ci fa stare meglio, ci fa sentire più sicuri.
Sull’importanza di vivere forte l’oggi, sempre e comunque.
Sull’imparare l’amore senza diventarne schiavi né padroni.
Sulla mia generazione troppo sottovalutata.
Sulla vita.
Sulla morte.
E‘ un album che all’apparenza può trasmettere una sensazione di smarrimento ma che in verità sa esattamente di cosa sta parlando.

 
Buon ascolto.

 
INFO
USCITA: 25 maggio 2016
PROVENIENZA: San Giovanni Rotondo (Foggia)
GENERE: Cantautorato, rock
FACEBOOK: https://www.facebook.com/Salvo-Mizzle-564810306923222
CONTATTI: salvomizzle.band@gmail.com
STREAMING & DOWNLOAD: https://salvomizzle.bandcamp.com/album/belzeb-pensaci-tu

 

TRACKLIST
1. Cielinfrarossi
2. Cane Morto
3. Detestare
4. Che Stile
5. Un Gran Giorno
6. E(‘) Gelo/Sia
7. Sotto Casa Tua
8. Mi Tratti Come Se Fossi…
9. Perpendicolare
10. Non è brutto ciò che è brutto ma è brutto ciò che piace 11. Untitled
12. Solo alla morte c’è rimedio
13. Grazie Belzebù (Ghost Track)

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.