Feed RSS

Archivi categoria: Roster

GIRLESS – See You When Fascism Is Whipped

Inserito il

See You When Fascism Is Whipped è il secondo album di Girless, a due anni di distanza dall’esordio I Have A Call. Il titolo è il saluto finale di una cartolina inviata da Woody Guthrie al padre mentre era arruolato nella marina statunitense durante la seconda guerra mondiale.
E proprio di Woody Guthrie, vero padre del folk americano, trattano i testi del disco. Personaggio enorme e unico nella sua epoca: americano, patriottico, cattolico, socialista, quasi marxista, tacciato di comunismo, sicuramente antifascista fino alla sua morte. Un uomo che amava il luogo in cui era nato (Okemah, OK) ma che allo stesso tempo nutriva un innato bisogno di muoversi, di viaggiare, per vedere e assaporare gli Stati Uniti nella sua interezza. Un autentico okie (termine usato per definire i migranti che dagli stati centrali si dirigevano in massa verso gli stati dell’ovest, magistralmente narrati in Furore da John Steinbeck) che cantava per gli ultimi e solo tra di loro si sentiva veramente a casa. Gli emarginati, i migranti di allora, di poco diversi dai migranti di oggi.

Intere famiglie che abbandonavano la propria terra per cercare fortuna verso altri lidi, con la speranza di un lavoro e di un futuro. Lavoratori sfruttati per pochi dollari e costretti a vivere in vere e proprie baraccopoli, mantenendo peró sempre uno spirito di mutua fratellanza. Le Union, i primi sindacati, non si chiamavano cosí per caso e Woody credeva davvero che una unione di tutti i lavoratori proletari avrebbe potuto combattere i mostri rappresentati dal possesso e dalla ricchezza.

Censurato, perseguitato dal maccartismo, rivalutato solo in seguito, come ogni rivoluzionario. Ma la vita di Woody è stata scandita anche da tragedie familiari, a partire dalla malattia della madre fino ad arrivare alle morti della sorella e di una figlia, entrambe per incendi casalinghi. Per concludersi poi con la malattia, ereditata dalla madre, che lo portó a una morte prematura.

Una vita impossibile da riassumere in una dozzina di libri, figuriamoci in un disco.

Girless ci ha umilmente provato.

Il disco è stato registrato e mixato da Steve Scanu. Masterizzato da Michele Zamboni.
Prodotto da Steve Scanu e Girless.
Testi e musiche di Girless. Che ha cantato e suonato tutte le canzoni.
Grafica e layout di Filippo Rieder.

Rilasciato da To Lose La Track e Malestro.
Ufficio stampa: Orazio @ Doppio Clic Promotions.
Booking: Mazza @ NoReason Booking

http://www.facebook.com/girlessacoustic
http://www.toloselatrack.org
http://www.facebook.com/malestrodesign
http://www.facebook.com/Doppioclicpromotions
http://www.facebook.com/NoReasonBooking

Annunci

Orango – Da per terra sicuro non cado

Inserito il

L’EP d’esordio del duo math-rock bolognese in uscita a marzo per la label indipendente Bananophono (Jumping The Shark, La Casa di Vetro, Universound…)

Orango è il progetto omonimo di Orango, che vede coinvolti oltre a quest’ultimo, anche Carlo Berbellini alla batteria e Diego Comis alla chitarra, in veste di turnisti. “C’è la voce, ma in base, in parole povere non viene mai cantata dal vivo. E’ quella di Orango che si presenta sotto forma di file waw in 16 bit ai concerti”.
Musicalmente siamo sui territori di un math-rock rumoroso e irriverente, che arriva dritto all’ascoltatore grazie all’arma del cantato in italiano.
L’ep, composto da 5 brani e anticipato dai singoli “Mostaco” e “Strame”, è stato registrato in presa diretta allo Studio Spaziale di Bologna, da Roberto Rettura, che ha curato tutte le fasi della registrazione del disco.
“Orango non vuole passare inosservato, poco importa se il disco verrà amato, od odiato. L’importante è farlo diverso, anche male, ma non uguale”.
Lasciatevi incuriosire dalle scorribande math-rock di questo bizzarro duo bolognese, e non dimenticate l’hashtag #InmissionepercontodiOrango

Buon ascolto!

INFO
USCITA: 22 Marzo 2019
LABEL: Bananophono
PROVENIENZA: Bologna, Italia
GENERE: Postalcore, Post Hc per corrispondenza
FACEBOOK: https://www.facebook.com/orangobanda/
CONTATTI: orangobanda@gmail.com
STREAMING SPOTIFY: https://open.spotify.com/album/3mnNRyOqQbInAy4urn9kgX?si=WFeympULROykNUE1SzXFxA
Guarda il video del primo singolo estratto “Mostaco”
https://www.youtube.com/watch?v=7XtdwrJ3wyg
Guarda il video del secondo singolo estratto “Strame”
https://www.youtube.com/watch?v=aFVXk2pS9UE

Ai Margini Della Città – Looking Through, Looking For

Il ritorno di una delle post-rock band più interessanti del Centro-Sud, in uscita con un nuovo EP di 3 brani che anticipa un 2019 in musica ricco di novità.
Mixato e masterizzato dalle sapienti mani di Dario Tatoli aka Makai, “Looking Through, Looking For” esce ufficialmente il 26 gennaio 2019, in streaming, digital download e compact disc per la label Spore.
Il lavoro contiene tre brani registrati a Luglio del 2016 e annuncia l’uscita di un terzo Ep nel prossimo Giugno. Con questa pubblicazione la band intende chiudere un ciclo avviatosi nel 2015 e che ha visto nel frattempo una lunga fase di ricerca e ottimizzazione sonora.
Fan di Mogwai, Godspeed You! Black Emperor e This Will Destroy You, siete avvisati.

INFO
USCITA: 26 Gennaio 2019
LABEL: Spore
PROVENIENZA: Corato, Bari, Italia
GENERE: Post-rock
FACEBOOK: https://www.facebook.com/aimargini.dellacitta/
INSTAGRAM: https://www.instagram.com/aimarginidellacitta/
CONTATTI: info@amdcband.com
SITO WEB: www.amdcband.com
STREAMING SPOTIFYhttps://open.spotify.com/album/6chLutAN3SBXVCJ7Fqm8YE?si=mlrLgqGMRZuHW724njiUOQ
STREAMING & DIGITAL DOWNLOADhttps://aimargini.bandcamp.com/album/looking-through-looking-for

Registrato presso Studio Reh (Luglio 2016) – Mat Laboratorio Urbano Terlizzi (Ba)
mixato e masterizzato da Dario Tatoli

Urali – Ghostology

“Fantasmologia” è il terzo lavoro di Urali.

Dopo due album per voce e chitarra – seppur distorta e stratificata – è il primo scritto e arrangiato per un ensemble.
Alle scure chitarre drone si aggiungono pianoforte, percussioni e chitarre classiche cercando un equilibro tra elementi apparentemente inconciliabili.

Concepito come una raccolta di racconti brevi musicati, Ghostology si rifà all’immaginario distopico post-apocalittico degli anime e manga anni ’80, alla fantascienza di Alex Garland, ai mostri di H.P. Lovecraft. Le vicende di antichi fantasmi, intelligenze artificiali e scienziati si intrecciano per raccontare la fine dell’uomo, inteso come maschio dominante, e di tutte le sue violente contraddizioni. La voce narrante è proprio quella di una A.I. dalle sembianze femminili che si libera dal giogo del proprio creatore, dio e amante.

Ascoltalo su Bandcamp https://urali.bandcamp.com/album/ghostology

Ascoltalo su Spotify https://open.spotify.com/album/4sdwM79utASyHmCYaQAEfw?si=TSG_vebdQAWIAwEWJIDstw

Party Animal – Leave EP

Il nuovo EP del giovane songwriter pugliese. Un piccolo gioiello indie folk tra malinconia beatlesiana e un notevole gusto pop negli arrangiamenti.
Registrato da Dario Tatoli (aka Makai) allo Studio REH di Terlizzi, “Leave” esce a gennaio 2019 per tre label emergenti italiane, tutte del Nord Italia: Dotto, E’ un Brutto Posto Dove Vivere e Winter Beach.
Lo stesso Party Animal introduce il nuovo ep con le seguenti parole:
Le sensazioni di questo disco sono molto semplici. Quando hai appena finito una giornata al mare ed entri in macchina, magari solo, magari con qualche amico. Vai via lasciandoti il solo che tramonta alle tue spalle mentre hai ancora l’odore di salsedine sulla pelle. Accendi la radio e parte Leave, un disco da fine dell’estate.
Fondamentale il supporto in fase di registrazione di Danilo De Candia dei The Pier, Maurizio de Bari degli Unoauno e Luca Gesmundo. Party Animal è anche questo, un contenitore che cambia forma.
Occhio alle emozioni, e buon ascolto.

INFO
USCITA: Gennaio 2019
LABEL: Dotto, E’ Un Brutto Posto Dove Vivere, Winter Beach
PROVENIENZA: Terlizzi, Puglia, Italia
GENERE: Indie pop, folk rock
INFLUENZE: Sparklehorse, Elliot Smith, Beatles, Arcade Fire, Andy Shauf, Yo la Tengo, Rhye
FACEBOOK: https://www.facebook.com/partyanimaloff/
CONTATTI: party.animal.off@gmail.com
STREAMING & DIGITAL DOWNLOAD:
https://partyanimaloff.bandcamp.com

Guarda il video di “Sometimes”, il primo singolo estratto
https://www.youtube.com/watch?v=Mx9wJGq1wdE

30 Miles – Short Tales For Braves

Il nuovo album di una delle migliori punk-rock band italiane emergenti in circolazione. Canzoni strutturate alla perfezione, tecnica sopraffina e un sound che manderà in visibilio i fan di Jimmy Eat World, Offspring e Weezer.

Gli stessi 30 Miles introducono “Short Tales For Braves” con le seguenti parole:

32 minuti di musica che fin dall’inizio doveva rappresentare un medley di tutto quello che abbiamo vissuto negli scorsi anni: dalla pressione della vita, alle emozioni, ai pensieri avvelenati, alle scelte da fare e quelle subite. 7 tracce, il che significa che ogni canzone è abbastanza lunga; abbiamo voluto dare l’idea di essere dentro un trip rock accompagnato dalle parole e dalle atmosfere. In sostanza abbiamo voluto raccontarvi il bello e il cattivo tempo questi anni della nostra vita e ‘Storie Brevi per Coraggiosi’ ci è sembrato davvero il titolo definitivo.

Pubblicato il 27 Settembre in Europa e il Primo Novembre in Giappone con in mezzo un tour di successo nel Sol Levante, il secondo album dell’affiatatissimo quar-quintetto toscano è pronto a saziare la vostra fame di sonorità alternative/punk-rock.

Allacciate le cinture, e buon ascolto!

 

INFO

USCITA: 27 Settembre 2018 (Europa) / 1 Novembre (Giappone)

LABEL: Ghost Factory Records & Arts (E.U.) Disconnect Disconnect Records (U.K.) Far Channel Records (Giappone) 20 Chords Records (Sud America)

PROVENIENZA: Toscana, Italia

GENERE: Punk-rock / alternative

FACEBOOK: https://www.facebook.com/30milesmusic/

CONTATTI: ghostfactoryrecords@gmail.com

STREAMING & DIGITAL DOWNLOAD: https://30milesmusic.bandcamp.com/album/short-tales-for-braves

https://open.spotify.com/album/31GRtGHkoynE4LQ8jAg388?si=OFJ78DquR5OTghaKxw2SEg

MERCH: https://ghostfactoryrecords.bigcartel.com/product/30-miles-short-tales-for-braves-cd-album

www.30milesmusic.bandcamp.com

Guarda il video di “The Forest”, brano di apertura del disco https://www.youtube.com/watch?v=8CfbXXF49ME

 

TRACKLIST:

  1. The Forest
  2. Candle Thief
  3. Brotherhood Spirit
  4. Their Brains Upside Down
  5. Painter On Panic
  6. The Illusionist
  7. The Beasts

 

LINE-UP:

Samuele Matta – Voce / Chitarra

Tommaso Marchiani – Basso

Giovanni Cilio – Batteria

Michele Pirro – Chitarra

Alessandro Biagiotti – Chitarra turnista

Lennard Rubra – Paracusie Notturne

L’album d’esordio del giovane polistrumentista romagnolo (classe 1997) in uscita il 3 ottobre per la vanity label LFA 27 Zeitgeber Enterprise.

I Real Estate sotto lsd
I Flaming Lips che flirtano col dream pop
I Diiv, gli Of Montreal e i Beach Fossils se fossero nati e cresciuti a Riccione

8 tracce bizzarre e imprevedibili, frutto di un approccio totalmente free alla materia musicale, fatto di nevrosi notturne, lunghe sessioni di registrazione e una capacità naturale nel saper destrutturare la forma canzone, pur conservando un’anima squisitamente pop.
Registrato e mixato da Lennard Rubra presso gli Zeitgeber Studios, accolto come un fulmine a ciel sereno dalle nostre parti, “Paracusie Notturne” è uno degli esordi da tenere d’occhio in quest’ultimo spicchio di 2018 musicale italiano.

INFO
USCITA: 3 ottobre 2018
LABEL: LFA 27 Zeitgeber Enterprise (http://www.lfa27zeitgeberenterprise.online/index.html/)
PROVENIENZA: Riccione, Italia
GENERE: experimental pop / weird pop
FACEBOOK: https://www.facebook.com/lennardrubramusic/
CONTATTI: lennardrubra@gmail.com
STREAMING & DIGITAL DOWNLOAD:
Bandcamp https://lfa27zeitgeberenterprise.bandcamp.com/album/paracusie-notturne
You Tube https://www.youtube.com/watch?v=xk3uQSZ67kc